CENTRO ITALIANO DI DOCUMENTAZIONE
SULLA COOPERAZIONE E L'ECONOMIA SOCIALE


 MAPPA DEL MOVIMENTO COOPERATIVO ITALIANO

Il movimento cooperativo italiano contava poco più di un migliaio di imprese nel 1890, oltre a numerose banche popolari e casse rurali. Cento anni dopo le cooperative erano oltre 150.000. Già dalla fine dell'Ottocento, alcune aziende cooperative si erano raggruppate in consorzi per coordinare le loro attività al fine di raggiungere obiettivi di più vaste proporzioni, decidendo poi anche di formare federazioni settoriali e confederazioni generali. In questa sala dedicata alla mappa del movimento cooperativo italiano viene riportata l'articolazione settoriale delle quattro attuali centrali cooperative con la loro storia, la distribuzione territoriale delle imprese ed il profilo delle imprese di cui si è potuto rinvenire qualche materiale.



Materiale stampato dal sito www.cooperazione.net - Museo Virtuale della Cooperazione
Questo materiale può essere liberamente distribuito e fotocopiato, citandone sempre la fonte
copyright 2009 - Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l'Economia Sociale - Museo Virtuale della Cooperazione
Tutti i diritti riservati