home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Legislazione > Regionale > Umbria

«

pagina precedente

 UMBRIA

Per quanto riguarda la legge quadro sulla cooperazione in generale, la regione Umbria ha la L.R. 6/08/1997 n.24, " Provvedimenti diretti alla promozione e allo sviluppo della cooperazione ". Per il settore agricolo, troviamo la L.R. 9/03/99 n. 7, "Interventi di promozione e di sostegno a favore dello sviluppo della cooperazione nel settore agroalimentare". Si tratta di una legge quadro del settore agricolo, che è andata a sostituire una serie di norme disomogenee. Per i primi tre anni (1999/2000/2001), la L.R. 7/99 ha finanziato anche le capitalizzazioni delle imprese, ma in seguito la normativa comunitaria si è fatta più stringente in materia e non è più ammissibile questo tipo di intervento. La legge in oggetto prevede la possibilità di ottenere dei finanziamenti a fondo perduto per la costituzione di nuove cooperative (spese di costituzione; avviamento) per un importo massimo di euro 75.000 (100% 1° anno, 80% 2°anno, 60% 3° anno); favorisce l'integrazione tra le cooperative (parziale o totale) sempre con finanziamenti a fondo perduto per 5 anni a scalare (100% 1°anno fino al 10% 5° anno); inoltre sono finanziati a fondo perduto, per un massimo del 40%, gli investimenti. Oltre alla L.R. 7/99, specifica per le imprese cooperative, importanti sono anche le misure previste dal Piano di sviluppo rurale: si tratta di particolari interventi rivolti a tutte le imprese agricole, in cui, quindi, si trovano ricomprese anche le cooperative del settore. La L.R. n.12 del 2/11/1993 "Norme di attuazione della legge 8 novembre 1991 n.381, sulla disciplina delle cooperative sociali", istituisce l'Albo delle cooperative sociali ed individua alcune misure di incentivazione, concernenti: iniziative di sostegno alla fase di avvio dei consorzi; contributi per il sostegno di iniziative di sperimentazione di nuovi servizi; contributi c/interessi per crediti d'esercizio e programmi di investimento, nella misura massima del 3%. E' utile inoltre ricordare il Documento Unico di Programmazione ("DocUP") per l'Obiettivo 2 in Umbria 2000-2006, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria n.54 del 24 ottobre 2001. Il DocUP Obiettivo 2 prevede complessivamente 32 diverse azioni finanziabili, raggruppate in 13 misure. Di queste, ve ne sono alcune di interesse specifico e diretto per le strutture dell'economia sociale, come ad esempio nel caso dell'Azione 2.1.6. "Regime di aiuto regionale a sostegno degli investimenti delle strutture dell'economia sociale" e dell'Azione 2.3.4 "Fondo a favore dell'area dell'economia sociale" . Per l'individuazione degli interventi da finanziare, accanto alla tradizionale procedura "a bando", il DocUP (per la prima volta nella storia umbra della programmazione dei fondi strutturali), prevede la possibilità di costruire dei progetti integrati.

Fonte:
   
  • SERENA BITOSSI, FRANCESCA GIUSTI, Legislazione regionale in materia di cooperazione in Rivista della Cooperazione n. 1, 2003, pp. 130 - 158.

legge regionale n. 24/1997



pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO