home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Legislazione > Regionale > Campania

«

pagina precedente

 CAMPANIA

Quando si parla di misure specifiche per le cooperative per la Regione Campania si fa riferimento unicamente alla legge regionale n.32 del 7/07/1977 "Istituzione della Consulta Regionale della Cooperazione. Interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione in Campania". Attraverso questa legge si concede una sovvenzione ordinaria annuale alle associazioni regionali delle cooperative. Attualmente questa legge è scarsamente finanziata. Le imprese cooperative campane possono comunque accedere ai fondi strutturali. Il P.O.R. traccia le linee strategiche per l'impiego dei fondi strutturali nel periodo 2000-2006 . In particolare, esso prevede investimenti per un totale di 17.845 miliardi di lire, dei quali 13.314 miliardi di lire di parte pubblica (il 50% a carico di Stato e Regione e l'altro 50% a carico dei fondi europei), che corrispondono al 25% circa dei fondi complessivamente attribuiti alle regioni italiane dell'Obiettivo 1 per il periodo di programmazione 2000-2006 (63). Spetta comunque alla Giunta regionale approvare le concrete scelte territoriali di investimento e sviluppo su cui indirizzare le risorse finanziari. Il 7 ottobre 2003 è stata costituita la Consulta Regionale per la Cooperazione. Fanno parte della Consulta l'assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, l'Associazione Generale Cooperative Italiane-Federazione regionale della Campania, la Confcooperative Campania, la Lega Regionale delle Cooperative, l'Unione Nazionale delle Cooperative Italiane-Federazione Regionale, i rappresentanti di uffici e enti regionali interessati e del Ministero del Lavoro. Tra le finalità ed i compiti della Consulta figura quello di proporre la realizzazione di ricerche e studi sulla cooperazione in Campania, al fine di rafforzarne la presenza sul territorio regionale, ed esprimere pareri sulle iniziative e sugli interventi da realizzare in materia di cooperazione. Il ruolo della Consulta è poi di approfondire e rafforzare il mondo della cooperazione in Campania e collegare sempre più gli interventi regionali con le esigenze del mondo delle cooperative. La Consulta avrà inoltre il compito di organizzare la prima conferenza regionale sulla cooperazione, al fine di dare impulso al mondo delle cooperazione in tutti i settori ed ambiti regionali. Sarà infine istituito, per la prima volta in Campania, l'Albo delle imprese cooperative al quale sarà possibile iscriversi indipendentemente dal tipo di attività realizzata.

Testi di legge:
  • Regione Campania 
  • Fonte: SERENA BITOSSI, FRANCESCA GIUSTI, Legislazione regionale in materia di cooperazione in Rivista della Cooperazione , n. 1, 2003 pp. 130 - 158.

legge regionale n. 32/1977



pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO