home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Oltre i confini > Cronologia > dal 1923 al 1949

«

pagina precedente

 dal 1923 al 1949

1923 L’ICA dichiarò che il primo sabato di Luglio sarebbe stato il Giorno Internazionale delle Cooperative. La Commissione delle Cooperative fu fondata dalla ILO che si stabilì nel quartier generale di Ginevra. R.P.Romkins, Dr.Marcus Coady e A.B.MacDonald fondarono in Nuova Scozia, Canada, il movimento Antigonish. I suoi interessi internazionali furono formalizzati dal Coady International Institute, sorto nel 1959. L’Unione Centrale Cooperative del Giappone entrò a far parte dell’ICA. Nei numeri della rivista Prava del 26 e 27 Maggio apparve per la prima volta la definizione di Lenin del ruolo del movimento cooperativo nel sistema sovietico. Le cooperative furono riconosciute come forme di “proprietà socialista”. Sorse la prima cooperativa nella Repubblica dello Zaire, che allora era definita Congo Belga (fino al 1971 quando divenne repubblica dello Zaire, attualmente Repubblica Democratica del Congo).

1924
L’Undicesimo Congresso dell’Ica fu tenuto a Ghent, in Belgio. Le principali discussioni riguardarono il “rapporto Thomas” sulle relazioni tra le cooperative ed il tema della neutralità cooperativa in materie politiche e religiose. L’ICA fondò la Società Internazionale Cooperative di Grande Distribuzione, con lo scopo di incentivare le fusioni delle cooperative di distribuzione all’ingrosso nazionali. Questa società, però, non ebbe il successo sperato e nel 1945 fu assorbita dalla International Trading Agency. La ILO pubblicò il primo numero di Cooperative Information, che cessò la pubblicazione nel 1975. Fu fondata l’Unione Cooperative Consumatori della Bielorussia. Una cooperativa di consumatori si costituì a Yaoundé come prima cooperativa del Camerun. In Svezia fu fondato il Var Gard, un College Cooperativo. The Bridge, una rivista dell’Ufficio delle banche di credito cooperativo a estensione Nazionale, fu pubblicata a Boston, Massachussets, dall’editore Roy Bergengren. Il suo nome fu mutato nel 1949 in The Credit Union Bridge e nel 1963 in The Credit Union Magazine.

1925
La bandiera arcobaleno del movimento cooperativo, originariamente proposta dal francese F.Bernardot nel 1896, fu adottata dall’ICA come simbolo ufficiale. La Lega Nazionale delle Società Cooperative Italiane fu sciolta forzatamente. Il governo italiano si giustificò affermando che essa aveva intrapreso una attività anti-nazionale protesa al sovvertimento delle istituzioni e del regime. L’ICA protestò contro il governo Italiano per lo scioglimento della Lega. Sorse la prima cooperativa a Singapore, una società di credito per lavoratori civili. Fu fondata la prima cooperativa in Tanzania, l’Associazione Operai Nativi del Kilimanjaro. A Washington D.C. nacque l’AIC, Istituto Americano per la Cooperazione. Esso costituì per anni una voce importante, soprattutto per le cooperative agricole, attraverso la sua pubblicazione annuale American Cooperation. La Federazione cooperative di consumatori svedese KF (Kooperativa Forbundet), pubblicò l’International Wholesale Cooperation, che intendeva promuovere lo scambio internazionale tra le cooperative.

1926
L’Amicale, una società di rifornimento agricolo, fu la prima cooperativa nella Repubblica del Congo (allora colonia francese). Sorsero le prime cooperative in Iran, Mauritania e Niger. A New York fu fondata la prima cooperativa americana di costruzione. A Minneapolis, in Minnesota, fu organizzata la prima cooperativa petrolifera al mondo.

1927
Il Dodicesimo Congresso dell’ICA si tenne a Stoccolma, in Svezia. Continuarono le discussioni sulle relazioni tra le cooperative. Altro tema importante fu il rapporto tra la Cooperazione ed il Socialismo. Alcuni delegati dell’ICA parteciparono alla Conferenza Economica Mondiale tenutasi a Ginevra. Il Congresso propose la formazione di una commissione internazionale del movimento cooperativo agricolo e di consumatori, ma la proposta non fu mai realizzata. La Cassa Centrale delle Mutue Agricole fu fondata a Fort-de-France e fu la prima cooperativa in Martinique.

1928
La rivista dell’ICA International Cooperative Bulletin cambiò il suo nome in Review of International Cooperation. L’Unione Cooperative Finlandesi entrò a far parte del NAF (vedi 1918). Si costituì a Parigi l’Ufficio Centrale delle Scuole Cooperative, Office central de la coopération à l’école, diventando il punto focale della promozione internazionale delle cooperative scolastiche. Nacque la prima cooperativa in Ghana.

1929
Si tenne in Spagna il Congresso Nazionale sulla Cooperazione. La Spagna entrò a far parte dell’ICA e richiese al governo la promulgazione di una legge cooperativa. A Saint Denis, in Réunion (una colonia francese d’oltroceano) fu fondata la Banca Centrale delle Società Mutualistiche di Credito Agricolo. Il primo ospedale cooperativo al mondo fu organizzato a Elk City, in Oklahoma.

1930
Il Tredicesimo Congresso dell’ICA fu tenuto a Vienna, in Austria. La discussione si focalizzò sulla politica economica. Nacquero le prime cooperative in Iraq (agricole e di consumatori), Jamaica (Associazione Jamaicana Produttori di Cocco), e nella Nigeria occidentale ( di consumatori).
 
1931 La Commissione Corrispondente dell’ICA divenne Commissione Internazionale per le Relazioni tra le Cooperative. Essa si dissolse nel 1938. Tra le popolazioni indigene del Volta (attualmente Burkina Faso) si costituirono le prime società mutualistiche. Sorsero le prime cooperative in Guinea, Madagascar e Togo. In Unione Sovietica nacquero i Kolkhozes (collettivi agricoli) e fu abolita la proprietà privata tra i contadini. Fu organizzata la proclamazione della prima cooperativa nello Swariland, una Compagnia Cooperativa di produzione di tabacco.

1932
Fu intrapresa la prima missione di assistenza tecnica alle cooperative del Marocco da parte dello staff dell’ILO. L’assistenza venne fornita principalmente da Maurice Colombain. Sorse in Quebec la Federazione Banche Popolari Desjardins. Furono costituite le prime cooperative in Costa d’Avorio (produzione agricola) ed in Guadalupe. L’olandese Van Well fondò nella sua nazione la SPAR, che sarebbe stata significativa per i primi passi della rete di cooperative europee di dettaglianti.

1933
Fu tenuta a Basilea una Conferenza straordinaria dell’ICA, che avrebbe sostituito il Congresso ordinario ( cancellato a causa dei problemi finanziari dei movimenti associati); durante questa conferenza si affrontò anche il tema delle cooperative tedesche e del regime Nazista. A Riserve, in Nuova Scozia, fu fondata la prima società cooperativa di credito del Canada di lingua inglese. L’Unione Centrale Cooperative di Consumatori fu sciolta dal governo Tedesco e convertita in “ Impresa Economica del Fronte del Lavoro Tedesco”. Fu fondata la Federazione Nazionale Cooperative Tedesche di Consumatori (Reichsverband der Deutschen Verbraucher-Genossenschaften), che, come l’Ente in Italia, funzionava da braccio del regime Nazista. Sorsero le prime cooperative in Guyana e le prime cooperative arabe in Palestina. Il Congresso Statunitense emanò una legge che stabiliva un Sistema di Credito alle Cooperative Agricole. Per le operazioni di credito fu fondata l’Amministrazione Credito Agricolo. I finanziamenti iniziali alle cooperative agricole furono considerati come un prestito da restituire al governo, (il prestito fu ripagato).

1934
Il quattordicesimo Congresso dell’ICA fu tenuto a Londra. Il tema principale in discussione fu quello del passato e presente dei Principi della Rochdale Society. Ad Hamilton, in Canada, fu organizzata l’Associazione Nazionale Società di Credito del Canada. Essa fu l’abbozzo dell’attuale Società di Credito Centrale del Canada. Negli Stati Uniti fu emanata la Legge Federale sulle Società di Credito. Ad Estes Park, in Colorado, fu fondata la CUNA, Credit Union National Association. Le relazioni che si svilupparono attraverso l’esportazione dei prodotti petroliferi dalla raffineria dell’Associazione Cooperative Consumatori di Kansas City alla Svezia portarono alla proposta unanime da parte delle cooperative Svedesi di fondare una Associazione internazionale delle cooperative petrolifere. Tale organizzazione fu fondata dall’ICA nel 1947.
 
1935 A partire da una legge del Congresso Statunitense fu fondata l’Amministrazione per l’Elettrificazione Rurale e sorsero le prime cooperative per l’elettrificazione rurale.

1936
A Riserve Mines, in Nuova Scozia, fu costituita la prima cooperativa canadese di costruzioni. Nacquero le prime cooperative in Sierra Leone. Sorsero le prime cooperative di studenti dell’Università del Texas.

1937
Il quindicesimo Congresso dell’ICA fu tenuto a Parigi. I temi di discussione, sulla scia del precedente congresso, toccarono i principi base della Rochdale Society. Ulteriori discussioni riguardarono il ruolo delle cooperative nei vari sistemi economici. Sorsero le prime cooperative ad Haiti ed in Libano.
 
1938 L’ICA fondò l’Agenzia Internazionale per il Commercio Cooperativo; essa cessò l’attività nel 1952. Il rapporto della Commissione Nowell del Regno
Unito raccomandò di organizzare dipartimenti cooperativi e cooperative di vendita di prodotti agricoli nelle colonie inglesi dell’Africa occidentale.

1939
Nacque la prima cooperativa in Bolivia.

1940
Sorsero le prime cooperative nelle Barbados (allevamento di bestiame), in Corea, a Saint Vincent e nelle Grenadine. L’Unione Centrale delle Società Cooperative del Giappone si ritirò dall’ICA e intraprese una forte campagna di supporto alla guerra Giapponese in Cina.

1941
Nacquero le prime cooperative in Kuwait.
 
1942 In Paraguay fu emanata la Legge per le Cooperative Agricole e si costituirono le prime società. A Washington D.C. fu fondata la NRECA, National Rural Electric Cooperative Association, per difendere gli interessi e soddisfare i bisogni delle cooperative elettriche americane.

1943
Fu fondata la Società di Credito di Toledo, a Belize (nelle allora Honduras britanniche). La prima cooperativa della Siria sorse a Deir-Attye.

1944
In occasione del centenario della Rochdale Society e del cinquantesimo anniversario dell’ICA fu pubblicato un documento intitolato A Year of Cooperation, Brief History of the Birth and Development of National Movements in 44 Countries (Un anno di Cooperazione, Breve Storia della Nascita e dello Sviluppo dei Movimenti Nazionali in 44 Paesi). La ventiseiesima sessione della Conferenza Internazionale del Lavoro tenuta a Filadelfia, in Pennsylvania, adottò la Raccomandazione n° 77 che promuoveva lo sviluppo nazionale delle cooperative.
 
1945 Settembre. Durante la Conferenza di Londra l’ICA dovette affrontare il ristabilimento delle relazioni tra le cooperative dopo la Seconda Guerra Mondiale; l’incontro vide la presenza dei rappresentanti di Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Islanda, Olanda, Norvegia, Palestina (Israele), Polonia, Svezia, Stati Uniti e Unione Sovietica. L’ICA fondò una commissione di studio per esaminare ed affiancare la proposta di organizzare una associazione internazionale di cooperative petrolifere. Nacque la FAO, Food and Agriculture Organization, come sezione dell’ONU. Essa incluse nel suo programma lo studio delle cooperative agricole e del loro sviluppo. Fu fondata a Sarajevo l’Unione Cooperative della Bosnia-Erzegovina. Sorsero le prime cooperative in Etiopia (società di consumatori) e nelle Fiji. Fu Fondata a Stoccolma la OK, Sveriges Olijekonsumenternas Riksförbund, la Federazione Svedese Consumatori di Petrolio.

1946
Il sedicesimo Congresso dell’ICA fu tenuto a Zurigo, in Svizzera. Per la prima volta fu eletto un’americano, Murray Lincoln, a capo della commissione esecutiva dell’Alleanza. I temi di discussione si focalizzarono sulle relazioni tra le cooperative e le autorità pubbliche e sulla politica cooperativa. La ILO costituì una commissione consultiva sulla cooperazione, che operò fino al 1953. Nel corso del 1946 furono organizzate le prime cooperative in Albania, Bahamas, Dominica, Repubblica Dominicana, Lesotho, Malawi, Malta, Nuova Guinea e Santa Lucia. Fu fondata l’UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization); il suo programma prevedeva il supporto allo sviluppo delle cooperative e all’uso delle stesse come veicolo per la tutela dei suoi specifici interessi, principalmente l’educazione e l’alfabetizzazione. L’UNESCO, attraverso l’ICA ha promosso numerosi percorsi formativi per singoli soci di cooperative. In Italia fu emanata la Legge 428, che scioglieva l’Ente Nazionale per la Cooperazione, fondato nel 1922 dal governo Fascista. Fu fondata la Lega Cooperativa del Giappone, una delle prime mosse per ristabilire il movimento cooperativo Giapponese nel dopo-guerra. L’Ufficio Coloniale del governo Inglese pubblicò un modello di Ordinanza per le Società Cooperative da adoperare nelle colonie. Fu fondata a Chicago, Illinois, la Lega Cooperativa Studenti del Nord-America.
 
1947 Fu costituito a Ginevra il CIRIEC, Centro di Informazioni e Ricerche sull’Economia Pubblica, Sociale e Cooperativa; esso fu poi spostato all’Università di Liège, in Belgio. Fu fondata l’ICPA, Associazione Internazionale Cooperative di Petrolio. L’ICA propose l’organizzazione da parte dell’ONU di una Amministrazione Cooperativa per gestire la produzione di petrolio nel Medio-Oriente. L’organizzazione avrebbe dovuto includere sia i paesi produttori che quelli consumatori, ma non fu mai realizzata. Nel corso del 1947 si organizzarono le prime cooperative in Benin, Hong Kong e Sudan. In Francia passò il decreto legge che prevedeva i regolamenti generali per il movimento cooperativo nei territori Francesi d’oltreoceano. Fu fondato a Marburg, in Germania, l’Institut fűr Genossenschaftswesen, l’Istituto Cooperativo. Esso fu il primo di una numerosa serie di istituti cooperativi universitari che andavano nascendo nella Germania del dopo-guerra. Fu fondato a Poona, in India, l’Istituto Nazionale Vaikunth Mehta per l’Amministrazione Cooperativa.
 
 1948 Il diciassettesimo Congresso dell’ICA fu tenuto a Praga, in Cecoslovacchia. L’argomento principale fu ‘La Cooperazione e la Nazionalizzazione’. A Washington D.C. fu fondata l’OAS, l’Organizzazione degli Stati Uniti. Gli scopi dell’organizzazione includevano l’incoraggiamento e il supporto alle cooperative dei paesi associati. All’Università di Erlange, in Germania, fu fondato il Forschungsinstitut fűr Genossenschaftswesen, l’Istituto per la Ricerca Cooperativa. All’Università di Munster, in Germania, fu costituito un Istituto Cooperativo,  l’Institut fűr Genossenschaftswesen. 1949 Sorsero le prime cooperative (di consumatori e di produzione) in Chad. Le cooperative islandesi entrarono a far parte del NAF (vedi 1918). La Lega Cooperative Cinesi si ricostituì a Taiwan.


pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO