home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Oltre i confini > America > Canada

«

pagina precedente

 Canada

Con l’inizio di una cooperativa a Stellarton, in Nuova Scozia, nel 1861, preceduta da una società di assicurazioni mutual fire nel 1852, il Canada divenne il terzo Paese extra-europeo (dopo il Giappone e gli Stati Uniti) a vedere l’avviarsi del movimento cooperativo. Lungo il corso dell’800 iniziarono a formarsi attività cooperative tra i produttori (1876), tra i consumatori (1885), fu emanata una legislazione cooperativa nella provincia di Manitoba (1887), cominciò a sorgere il movimento cooperativo nella provincia del Quebec e , nel 1900, fu fondata la prima società di credito in Nord America, la Caisse Populaire de Lévis, da parte di Alphonse Desjardins. Emersero presto strutture cooperative provinciali e regionali, ed una legislazione cooperativa fu emanata in altre province (la prima legge nazionale si ebbe solo nel 1949). Nel 1909, per rappresentare un fenomeno cooperativo ormai a livello nazionale, fu organizzata la Unione Cooperative del Canada. Il movimento di Desjardins in Quebec si estese dalle semplici società di credito ad una organizzazione multi-settoriale conosciuta tuttora come il Desjardins Group. Le cooperative agricole si estesero rapidamente in molte province e fu fondato un consorzio comune del grano per rappresentare i principali interessi agricoli della parte occidentale del Paese. Nelle province marittime una spinta decisiva all’attività cooperativa fu data dal dottor Wilfred Thomason Grenfell, mentre in Nuova Scozia dalla formazione dell’Antigonish Movement da parte di James J.Tompkins, M.M.Coady e altri. Nel 1924 sorse la prima cooperativa di pesca e nel ’30 la prima società di costruzioni. Seguì la formazione di federazioni nazionali per questi due settori e, nel 1930, fu fondata l’antesignana della Società di Credito Cooperativo Canadese, che riuniva tutte le società di credito delle province di lingua inglese. Il periodo successivo alla seconda guerra mondiale vide lo stabilizzarsi delle strutture cooperative nazionali di assicurazione, sia nella parte Inglese che in quella Francese, e la formazione di una federazione di servizi sanitari. Nel 1953 l’Unione Cooperative Canadesi adottò una risoluzione che riconosceva l’importanza dell’assistenza alle cooperative nei Paesi in via di sviluppo e richiese al governo una partecipazione al movimento cooperativo per facilitare tale compito. Lo stesso interesse fu espresso per le comunità native di Eskimo e degli Indiani canadesi. Nel 1955 fu fondato un College Cooperativo a Saskatoon, in Saskatchewan, e nel 1960 le cooperative prescolastiche si riunirono con quelle degli Stati Uniti per dar vita alla Cooperativa Internazionale Prescolastica di genitori. Negli anni successivi il movimento continuò la sua crescita, caratterizzata da un consolidamento progressivo in poche, grandi società, in particolar modo nel settore agricolo. Le società di credito divennero il settore predominante per il numero di soci, che nel 1993 costituiva il 50% del totale dei soci cooperativi, totale che in quell’anno era di 7.868.046. Nel 1996 in Canada si contavano 7.870 cooperative con un totale di soci di 14.518.682, il 50,4% della popolazione nazionale. Il profilo cooperativo per i vari settori era il seguente: agricolo—904/623.339; consumo—582/2.976.513; bancario—2.448/10.014.000; pesca—61/9.813; forestale—88/8.664; sanitario—28/316.304; abitazione—2.001/116.276; servizi sociali—446/32.812; trasporti—64/7.972; servizi pubblici—397/142.537; produzione lavoro—62/4.171; e altri—779/266.281. Anche le cooperative di assicurazione furono significative sia a livello nazionale che nelle singole province. Nel 1996 se ne contavano 10 nazionali; collettivamente avevano emesso più di 10.000.000 polizze. A livello nazionale il movimento cooperativo si divide in Strutture Organizzative Francesi e Inglesi, rappresentate rispettivamente dal Desjardins Group e dalla Canadian Cooperative Association.
 
Fonte:
Jack Shaffer, Historical Dictionary of the Cooperative Movement, The Scarecrow Press, Inc. Lanham, Md., & London 1999.
 
Ricerca:
  • Murray Fulton, Jason Heit, Brett Fairbairn, The changing landscape of cooperatives in North America, XIV International Economic History Congress, Helsinki Finland, 21-25 August 2006.  File
Siti internet:


pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO