home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Oltre i confini > Europa > Paesi Membri > Portogallo

«

pagina precedente

 Portogallo

Anche se una attività cooperativa di natura rudimentale era stata localizzata in Portogallo già nel 1850 ed un codice Commerciale del 1867 faceva riferimento alle cooperative, non fu prima del 1871 che si ebbe il riconoscimento formale della prima cooperativa, e non fu prima degli anni ’20 che si fecero degli sforzi reali per espandere ed organizzare il movimento cooperativo, in particolar modo per quanto riguarda le cooperative di consumo. Seguirono ulteriori sviluppi, anche se a passo meno veloce, e nacquero delle Organizzazioni Nazionali di Settore per le cooperative agricole, quelle di credito, di pesca, di abitazione e di produzione lavoro. L'ILO Directory riportò nel 1988 l’esistenza di 11 gruppi di questo tipo. L’Istituto Cooperativo Antonio Sergio riportò nel 1995 la presenza di 2.960 cooperative di primo livello e 25 federazioni nazionali e regionali con un numero di soci totale di 2.164.119 (il 21.9% della popolazione). Una statistica dell’ICA per l’Unione Europea per il 1996 registra 2.966 cooperative in Portogallo con 2.134.670 di soci così divisi nei diversi settori: agricolo—952/1.002.170; consumo—249/331.600; pesca—28/nd; abitazione—501/144.300; dettaglianti—60/66.000; assicurazioni—1/na; bancario—198/351.400; produzione lavoro—11/2.700; artigianato—48/nd; altro—818/236.500. Nel 1995 è stata stimata una adesione cooperativa del 21,9% della popolazione.
 
Fonte:
Jack Shaffer, Historical Dictionary of the Cooperative Movement, The Scarecrow Press, Inc. Lanham, Md., & London 1999.

Sito internet:


pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO