home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE NEWS EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA

Home > Strutture > Imprese cooperative > Agro-alimentari > Cooperlat (Cofcooperative)

«

pagina precedente

 Cooperlat

Il consorzio Cooperlat venne costituito nel 1982 da 9 fra caseifici sociali e cooperative zootecniche marchigiane su stimolo della Confcooperative di quella regione, allo scopo di aprire nuove prospettive alle piccole cooperative locali. Il più antico fra i sodalizi che diedero vita al gruppo era la centrale del latte di Clamy, nata nel 1958 per la produzione e distribuzione di questo prodotto nelle province di Ancona e di Macerata. Negli anni ottanta il consorzio elaborò una strategia di crescita incentrata sia sulla diversificazione della produzione verso il comparto del burro e dei formaggi sia sulla conquista di nuovi mercati regionali. Ricordiamo le acquisizioni più importanti: nel 1985 la TreValli S.p.A, proprietaria della centrale del latte di Jesi; nel 1986 la Latte reggiano spa di proprietà della Nestlè; nei primi anni novanta la Latte Cigno srl in Abruzzo, la San Giorgio srl di Locate Triulzi (Mi) e la Colavev Valtellina in Lombardia, la Deltalat nel Veneto, la Valmetauro e la Sibilla nelle Marche. Sempre nello stesso periodo si ampliò il numero degli associati a 15 cooperative dislocate nelle seguenti regioni: Marche, Emilia Romagna, Lombardia, Abruzzo, Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige. Sempre verso la fine degli anni '80 viene avviata la riorganizzazione del Gruppo allo scopo di razionalizzare la struttura ricercando complementarietà tecniche, commerciali e amministrative.
 
Nel 1994 Cooperlat entrò in relazione con il gruppo Granarolo, nell’ambito di una strategia che si poneva come obiettivo di lungo periodo la creazione del più importante gruppo lattiero caseario italiano. Proprio allo scopo di cementare tale collaborazione nel 1994 il consorzio marchigiano acquisì il 4,14% del capitale di Granarolo-Felsinea spa e in cambio cedette un ramo d’azienda della società Latte Reggiano e un ramo della San Giorgio latteria di Locate Triulzi. Negli anni successivi, tuttavia, la collaborazione fra questi due importanti gruppi cooperativi non si concretizzò.
 
Nel 1998 Cooperlat realizzò il suo primo ampliamento all’estero con l’acquisizione della quota del 20% della società collegata Torre/cooperlat con sede a Kilkis (Grecia), nelle vicinanze di Salonicco, allo scopo di sviluppare la presenza sui mercati della Grecia e dei paesi balcanici. Nel 1999 i gruppo ha lavorato 86 milioni di litri di latte e ha realizzato un fatturato consolidato di 268 miliardi di lire.
 
Sito internet:


pagina per la stampa

HOMEPAGE IL CENTRO