home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA
 
 
1 febbraio 2018
“Eugenio Tibaldi. INCLUSIO. L’inclusione attraverso l’arte e la cooperazione”.
L’installazione, in mostra al Centro italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale.



“INCLUSIO . L’inclusione attraverso l’arte e la cooperazione” è un progetto che insiste sul sentiero dell’arte partecipata quale approccio per comunicare in maniera espressiva. L’iniziativa promossa da Società Dolce e realizzata in collaborazione con il Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale, intende creare un percorso per la riproposizione dei valori cooperativi del passato e del presente e sviluppare il tema del rapporto fra la cooperativa, i propri soci e il mondo circostante, basato sulla condivisione delle idee e dei valori come nuova forma d’arte. Doppio appuntamento per conoscere e scoprire Inclusio, il progetto artistico di Eugenio Tibaldi, curato da Giuseppe Stampone. Venerdì 2 febbraio 2018 ore 16.00, presso la Biblioteca IBC “Giuseppe Guglielmi”(Via Marsala 31, Bologna) si terrà il talk aperto al pubblico. Un’occasione per toccare con mano il progetto, nella sua interezza e complessità. Accanto all’artista, Eugenio Tibaldi, il curatore della mostra Giuseppe Stampone, lo storico della Filosofia Giuseppe D'Anna, lo storico dell’arte Simone Ciglia, il docente di economia, Flavio Delbono, Eleonora Vanni, presidente nazionale Legacoop Sociali. A moderare l’incontro Pietro Segata, presidente Società Dolce. L'iniziativa proseguirà, con l'inaugurazione della mostra prevista alle ore 18.00, trasferendosi al Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale(via Mentana 2, Bologna), luogo simbolo della cooperazione che proprio quest’anno festeggia il trentennale dalla costituzione. L'esposizione fa parte di  ART CITY Bologna 2018,  il programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative speciali promosso dal Comune di Bologna in occasione di Arte Fiera. La mostra espone i tredici lavori creati per il nuovo Contagiorni 2018, il calendario di Società Dolce e ruota intorno ad uno spazio inaspettato, simbolo della concertazione e della riflessione, luogo di costruzione del confronto e dei processi: un tavolo. O meglio, un collage di tavoli diversi, perché tanti sono gli ambiti di intervento, nell’unicum di Società Dolce. Un tavolo inclusivo, che diventerà opera site specific in una sala riunioni di Società Dolce, ricordando che è in quello spazio orizzontale che avvengono i cambiamenti, gli equilibri diventano dinamici ed ogni parte in gioco è stimolo e specchio per l’altra. Così, nelle opere, ritroviamo luoghi chiave della cooperazione, contaminati da luoghi privati e dinamiche personali delle persone che li vivono, in un’estetica inclusiva e lontana dallo stereotipo della comunicazione, che tende a raccontare i percorsi attraverso i successi e dando valore ed importanza anche alla debolezza. Una narrazione che prevede ogni possibile scenario, anche il fallimento. L'illuminazione delle opere proviene da lampade donate all’artista dagli utenti di Società Dolce coinvolti nel progetto. Ogni socio, ogni utente che ha partecipato a INCLUSIO, è contaminato dall’altro, recettore d’idee, pensieri, storie, modi, sentimenti altrui. Di conseguenza, la fisionomia essenziale di ognuno, dopo l’incontro con l’altro, cambia. La mostra è aperta dal 2 al 4 febbraio: venerdì dalle 14 alle 21, sabato dalle 10 alle 24 e domenica dalle 10 alle 20.

- Invito (470 KB)
 
BACK TO NEWS
IL CENTRO HOMEPAGE