home | centro di documentazione sulla cooperazione e l'economia sociale
via Mentana 2
40126 Bologna
Tel. 051.231313
Fax. 051.6561934
scrivici una mail
mail 
IL CENTRO PROGETTI RISORSE EDITORIA UNIVERSITA' LINK MAPPA
 
 
21 ottobre 2017
Cooperazione, politiche attive del lavoro per una vera parità
Convegno sulle politiche per la conciliazione ai diversi livelli: europeo, nazionale, locale.



La Commissione Dirigenti Cooperatrici di Confcooperative Lombardia insieme alla Commissione Donne e Parità di Legacoop Lombardia hanno organizzato venerdì 20 ottobre 2017 a Milano, presso la sede del Parlamento Europeo, al Palazzo delle Stelline, il seminario dal titolo “Work life balance come politica attiva del lavoro”. Erano presenti al convegno l’europarlamentare italiana On. Patrizia Toia, rappresentanti di amministrazioni locali, dei sindacati e della Commissione Donne e parità dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, oltre a numerose cooperative. È stata l’occasione  per dare un quadro delle politiche per la conciliazione ai diversi livelli: europeo, nazionale, locale. Patrizia Toia, in particolare, ha sottolineato l’importanza dell’approvazione del Pilastro sociale europeo, nell’ambito del quale è dato ampio spazio al tema delle pari opportunità e poi della proposta avanzata nello scorso aprile della Commissione europea per una Direttiva per l’equilibrio tra attività professionali e vita famigliare. Nelle riflessioni sulle esperienze di politiche territoriali, da rilevare quella dell’assessore alle politiche per il lavoro del comune di Milano, Cristina Tajani, sul tema del lavoro agile in applicazione della recente relativa normativa di flessibilità nell’organizzazione del lavoro. Per la Commissione Donne a parità dell’Alleanza, la presidente Dora Iacobelli ha fatto un quadro dei progetti in corso che tendono a dare la maggiore diffusione possibile alle buone pratiche di cui è espressione il mondo cooperativo, anche in applicazione di contratti di secondo livello. Nello stesso tempo la Iacobelli ha posto l’attenzione sul ruolo che le cooperative possono avere nella costruzione di un welfare per la conciliazione, a supporto anche di piccole medie imprese che rappresentano la maggior parte del tessuto produttivo del nostro paese. Rappresentate alcune buone pratiche cooperative, da parte della coop Spazio Aperto Servizi, della coop Lombardia, della coop Betania, confrontate con quanto maturato sugli strumenti  per la conciliazione da parte dell’Azienda Trasporti di Milano. Il presidente di Confcooperative Lombardia Minelli e di Legacoop Lombardia Bernareggi, nelle loro conclusioni, hanno ribadito l’importante responsabilità del mondo cooperativo nel contribuire all’equilibrio tra tempi di vita e tempi di lavoro e questo per tutti, donne e uomini.

- Invito (216 KB)
 
BACK TO NEWS
IL CENTRO HOMEPAGE